Archivi tag: liberazione

Un passo oltre la liberazione animale. Intervista al gruppo Assoziation Dämmerung

a cura di Marco Maurizi

1. La scorsa estate, la vostra associazione liberazionista Tierrechtsaktion-Nord ha cambiato il proprio nome in Assoziation Dämmerung. Nel vostro “manifesto” dite di aver fatto un passo “fuori” dal movimento di liberazione animale “senza rompere con esso”. Potete darci un quadro del movimento di liberazione animale in Germania e dirci perché avete fatto un passo del genere?


Beh, Tierrechts-Aktion-Nord (TAN) era il più vecchio gruppo animalista e liberazionista di sinistra in Germania. All’inizio dello scorso anno, quando eravamo prossimi al nostro punto di trasformazione, aveva avuto una storia di 25 anni di lotta contro lo sfruttamento e l’oppressione animali. Abbiamo accumulato un sacco di esperienza in tutti questi anni riguardo alle posizioni politiche dei vari gruppi, delle varie correnti, di tutta la gamma di azioni che è stata messa in pratica dal movimento e così via. La cosa più importante era, ed è tuttora, che il gruppo conosceva lo sviluppo politico e l’orizzonte teorico del movimento perché aveva partecipato al processo di creazione della sua storia. E il risultato della nostra analisi di tutti questi aspetti è stato il seguente: abbiamo dovuto fare il passo successivo nel nostro sviluppo, un passo che avevamo discusso internamente prima di riuscire a trasformare il gruppo attraverso un processo più lungo che è si è concluso, alla fine, con la pubblicazione del nostro manifesto.

Continua a leggere

Annunci

Resistenza Animale

Ho da poco scritto di animali che si ribellano – agli sveltoni che replicano sia inopportuno parlare di “insubordinazione”: ehi, geni, è il loro modo di dirci di no – e, come sicuramente avrete già appreso, la folle cavalcata nel traffico di Imola di Alexandre, il cucciolo di giraffa fuggito dal circo Orfei, si è conclusa nel più tragico dei modi. Non che potesse andare granché meglio di così: dio sa se la morte non sia, per ora, l’unica liberazione che c’è dato immaginare per un animale destinato ad un ruolo umiliante com’era il suo. Sulla storia di Alex potete leggere l’amica Rita, che ha nominato, nel suo bel pezzo, un testo purtroppo non tradotto in italiano che documenta i tentativi di ribellione e fuga messi in atto da varie specie di animali ridotti in schiavitù. Smanettando un po’ per il web, ho trovato una recensione, che traduco: Continua a leggere