Buffoni

La sola differenza sostanziale che gli opinionisti della tivvù possono indicare fra loro stessi e i buffoni che si dipingono la faccia e indossano scarpe fuori misura per strappare un sorriso ad adulti e bambini è che la loro comicità, benché certamente fruttuosa, è del tutto involontaria. Non c’è da stupirsi accorrano a frotte a difendere il circo: devono sentirsi chiamati in causa. Dunque è il caso di tranquillizzarli: a noi animalisti il circo piace molto, e ci piacciono anche i clown. “Più ho voglia di piangere e più gli uomini si divertono, ma non importa, io li perdono, un po’ perché essi non sanno, un po’ per amor Tuo, e un po’ perché hanno pagato il biglietto. Se le mie buffonate servono ad alleviare le loro pene, rendi pure questa mia faccia ancora più ridicola, ma aiutami a portarla in giro con disinvoltura. C’è tanta gente che si diverte a far piangere l’umanità, noi dobbiamo soffrire per divertirla; manda, se puoi, qualcuno su questo mondo capace di far ridere me come io faccio ridere gli altri”, pregava Totò, e la sua poesia semplice ci commuove come sempre. Quanto ai nostri pulcinella da salotto televisivo, non c’è dubbio la portino in giro con gran disinvoltura, la loro faccia ridicola, ma non piangono e non pregano, e di certo non soffrono. Dai loro comodi divanetti, ritengono più gratificante far soffrire gli altri. E allora il circo comincia a piacerci di meno. Guardate le meraviglie del Cirque du Soleil, spettacolo senza crudeltà, guardate l’arte dei giocolieri, guardate i contorsionisti, i funamboli, i trapezisti, i saltimbanchi: non sono da preferirsi alle impacciate acrobazie dialettiche dei ciarloni Meluzzi, Giovanardi, Sgarbi? Possiamo nominarli uno ad uno, i loro numeri da baraccone: c’è l’argomento ad hominem, sbraitato con gran foga in faccia all’interlocutore; c’è il richiamo ridondante e vacuo alla tradizione; c’è l’etologia riletta in chiave creazionista…Questi trucchetti non impressionano: deprimono. Come deprimono gli animali esotici strappati ai loro habitat e costretti alla ripetizione di movimenti stereotipati. Non permettiamo a questi uomini tristi di vendicarsi di ciò che hanno perduto, contagiandolo con la loro tristezza. Scriviamo in massa ad unomattina@rai.it per chiedere di organizzare qualcosa che offra un punto di vista alternativo sulla questione. Leonardo Caffo si è già messo a disposizione, ma si possono proporre nomi diversi: presidenti di associazioni, filosofi, attivisti, ecc. Diventa sempre più necessario penetrare all’interno dei media che, in pochi minuti, riescono a distruggere il lavoro di anni delle associazioni.

Annunci

15 risposte a “Buffoni

  1. Sto guardando il video con grande imbarazzo c:

    ti piace la tipa?

    [scusa ormai riesco solo a farti commenti sgomitando tramite il bancone del bar XD]
    [non dico fisicamente eh]

    volevo essere più fuoriluogo ma

  2. Io non ce l’ho fatta a vedere tutto il dibattito, il livello è troppo penoso, troppo basso.
    Ora scrivo ad Unomattina.
    Mi è venuto da piangere nel momento in cui ho sentito Sgarbi dire: “il circo è cultura”.

  3. Eh, ho letto il tuo post. Bello e chiaro.

  4. Ma dimmi te se servono presidenti di associazioni, filosofi, attivisti, scienziati, antropologi, etnolinguisti, esploratori, biologi, chimici, zoologi, etologici, medici e astrofisici per far capire che l’orso non usa l’hula hop.

    • Ieri sono stata al mio presidio contro un circo (l’Orfei, quello della giraffa Alexandre) e avrei da raccontarne delle belle sulla gente che entra con i bimbi. Magari ci scrivo un post.
      Ho distribuito volantini e provato a chiacchierare con le persone, parecchie dicevano, sì, c’avete ragione, ma la bimba la porto lo stesso; a diversi altri che non interessava sapere, e tanti, ma tanti, si sono dimostrati convinti che noi dicessimo un sacco di stronzate: alla domanda: “sapete che gli animali soffrono, che non si divertono, che non è affatto naturale per loro eseguire certi esercizi?” si mettevano a ridere.
      Non dico Clà che servono filosofi ecc. per far capire che un elefante non si diverte e stare seduto su uno sgabello, e però nemmeno paga divulgare mediaticamente su trasmissioni seguitissime dalla massa dibattiti sostenuti da persone incompetenti. Sappiamo che i media hanno un ruolo determinante nella formazione della gente, che influenzano e determinano le scelte. Se si facessero servizi seri in cui si mostrasse cosa realmente avviene dietro le quinte dei circhi, penso che tanti si rifiuterebbero di andarci, soprattutto i bambini più grandicelli (e ieri c’è stata anche una bella famigliola che poi è tornata indietro dopo aver ascoltato noi). Se però chiami Sgarbi (seguitissimo dalle massaie) a dire che il circo è cultura, e chiami quelli direttamente implicati che ci guadagnano, i quali sosterranno che gli animali sono tenuti bene ecc., ovvio che la gente continuerà a pensare che l’orso magari si diverte pure ballare con l’hula hop.
      La gente non lo sa come vengono addestrati gli animali, fidati. Non sai quanti rispondevano: no, non ne ho idea. Solo che andare a raccontarlo davanti al circo, alle famiglie che entrano frettolose con i bimbi, serve a poco perché ormai sono lì, i bimbi premono per entrare; bisogna invece premere per parlarne seriamente in tv, ma appunto chiamando persone competenti, non lo Sgarbi di turno.

      • Ragà, i media appartengono al potere. Perciò non mostreranno mai cosa realmente avviene in ogni ambito. Ecco perché non scriverò alla Rai e né Caffo né nessun altro dovrebbe richiedere un dibattito in Rai. È come chiedere al Vaticano uno spazio in una messa per dire che dio non esiste. Anche qualora accettasse, come pensate che gestirebbe la cosa? Con una serie di astuzie che screditeranno sottilmente la posizione avversa attraverso abili stratagemmi impercettibili.
        La Rai, i mass media, vanno evitati.
        Cosa ci si può aspettare dall’informazione di Stato se non propaganda e menzogna governativa? Per forza ti daranno sempre la versione della classe o della lobby dominante.
        Mai dialogare: è la mia unica regola di vita.
        Se mi invitassero a partecipare a un confronto TV, rifiuterei. Sono trappole e basta.
        E comunque non ho mai conosciuto un individuo a cui piaccia il circo. Nessuno nella storia si è mai divertito al circo, I bambini ci vanno controvoglia e preferirebbero andare o giocare a pallone, i genitori ce li portano perché si sentono in dovere di far fare ai figli una cosa “da bambini” quando neppure a loro da piccoli il circo interessava. Piazzano lì i figli un paio d’ore e si sentono con la coscienza a posto, perché hanno passato del tempo con loro.
        Il circo è da sempre un automatismo mondano, la soluzione apatica per chi non ha idee e fantasia sullo svago.
        “Il circo con animali è una barbarie. Il circo senza animali è una cazzata” (Fulvio Venanzini).

  5. “i media appartengono al potere. Perciò non mostreranno mai cosa realmente avviene in ogni ambito.”
    “La Rai, i mass media, vanno evitati.”

    Già, dai media più che difendersi bisogna fuggire.
    È innegabile la potente funzione educativa dei media,
    ma a quelli interessa addormentare più che tener svegli,
    più mentire che dire il vero.
    Ma non erano giù stati smascherati da Horkheimer, Adorno, Marcuse, Dürrenmatt,
    Pasolini, Debord…?

  6. Per restare in tema, direi che questo (falso) dibattito è una (vera) pagliacciata. Ma cosa aspettarsi da una rete televisiva che manda in onda in prima serata uno spettacolo dedicato interamente al circo? Volano insulti osceni nella mia testa, come possono essere sopportate persone che al sicuro nella loro vita mediocre e nella loro ottusa imbecillità difendono il tormento inflitto su vittime innocenti? Come se stessero parlando di pupazzi da walt disney?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...